06 giugno 2006

Bambini


Cambogia, Kompong Cham, agosto 2005

Non sono una fun del bianco e nero. Mi piacciono i colori e le foto che li esaltano. Tuttavia nei ritratti il colore spesso è di troppo e alle volte distrae da ciò che è più importante: le forme, gli sguardi, la grana della pelle, i fili sottili dei capelli.
La prima foto è scattata a Kompong Cham, davanti ad una baracca. La mamma di questo bimbo era felice di farlo fotografare e fiera di mostrarlo. Aveva ragione, perchè lo trovo bellissimo.
La seconda bimba l'ho fotografata in Laos, a Don Khong. Lo sguardo arrabiato la rende ancora più bella.


Laos, Don Khong, agosto 2005

3 commenti:

Carlo ha detto...

molto belle...

effettivamente il bianco e nero trasmette molto l'espressività perchè lascia meno spazio a dettagli "estetici"

ciao

Luisa ha detto...

Grazie Carlo. Queste due foto sono nate a colori, ma in effetti la versione originale non rende onore ai due bambini

silviomini ha detto...

Credo che il bianco e nero o il colore sono in questo caso solo arrangiamenti diversi di una bella melodia. Davvero due immagini sentite!

silvio

P.s. Sto folleggiando di blog in blog seguendo i lettori di un indovino mi disse. Direi che il buon Terzani ha fatto tanti piccoli e a volte abilissimi proseliti.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails